Serveco Srl
A Faggiano abbiamo raggiunto l'80% di differenziata

operatori-faggiano

A Faggiano lo sanno che l’ottanta percento di raccolta differenziata è un traguardo importante, un risultato che porta il piccolo comune tra i primissimi in Puglia, tra i migliori in Italia. Lo si percepisce dalle frasi che lanciano i cittadini agli operatori Serveco e ai volontari del Comune: “Nemmeno un mazzo di fiori avete avuto?”, chiede una donna mentre tutto il gruppo si mette in posa per una foto davanti ad uno dei nuovi mezzi per la raccolta. La munnezza è un argomento che in un paese piccolo come Faggiano, appoggiato su una collina dirimpetto a Taranto, da cui si vedono i palazzoni del capoluogo e i camini dell’acciaieria, è sulla bocca di tutti, ed è emblematico che si sia raggiunto un risultato così importante, l’ottanta percento in pochi mesi, in un territorio sicuramente non famoso per l’attenzione alle tematiche ambientali.

Un risultato raggiunto grazie alla sinergia tra tre elementi: un’Amministrazione lungimirante, un’azienda, la Serveco, con altissimi standard di qualità, e soprattutto cittadini sensibili e pronti a rimboccarsi le maniche per migliorare la qualità dell’ambiente in città. Questo risultato porta la firma, però, principalmente di alcuni: i nostri Francesco, Giovanni, Antonio, Cosimo. I nostri operatori che hanno costruito, nel tempo, un rapporto di fiducia con i cittadini: “Gli anziani sono le persone più sensibili. Forse perché anticamente si è sempre differenziato, e per loro non è un problema”, dicono gli operatori, mentre orgogliosi si mettono in fila per una foto storica, insieme a Pino Caramia, responsabile Serveco per i servizi di Igiene Urbana.

Un risultato che porta la firma anche di Domenico Sgobba, l’assessore all’Ambiente, alla munnezza, come scherzano in municipio. Da parte sua la disponibilità ad osare e di coinvolgere tutto il Comune. Il traguardo è stato premiato venerdì 20 febbraio anche da Legambiente, che ha riconosciuto a Faggiano una menzione speciale come comune Start Up, per aver avviato sistemi di raccolta differenziati innovativi, riuscendo ad ottenere negli ultimi quattro mesi del 2014, una percentuale superiore al 65%.

L’obiettivo ora è mantenere costante questo risultato e lavorare per migliorarlo, perché arrivare a percentuali più alte è possibile. Faggiano può farlo.

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*