ECOBOOK
La piattaforma per la gestione del registro di carico e scarico rifiuti via Web.

ecobook-logo

Ecobook è un potente strumento informatico per la gestione del registro di carico e scarico rifiuti via Web.

Grazie alle potenzialità dei vari Web Browser siamo riusciti a semplificare notevolmente i passaggi per l’ inserimento dei carichi e scarichi, dimezzando drasticamente i tempi previsti nei registri cartacei manuali. Essendo un vero e proprio database per la movimentazione dei rifiuti è possibile istantaneamente avere un resoconto dei carichi e scarichi effettuati, e soprattutto, i chilogrammi in giacenza rifiuto per rifiuto in quel momento. Permette, inoltre, di stampare il frontespizio e, a scelta, il numero di pagine del registro per la vidimazione presso la Camera di Commercio competente. Infine, essendo gestito online, potremo in qualsiasi momento darvi assistenza, anche a distanza.

Il registro di carico e scarico è uno dei documenti principali per quanto riguarda la tematica dei rifiuti e contiene le informazioni sulle caratteristiche quali/quantitative dei rifiuti prodotti e/o gestiti.

 

Accedi a EcoBook

Il registro di carico e scarico, congiuntamente al formulario, costituisce prova della tracciabilità dei rifiuti, della loro produzione e del loro invio a recupero o smaltimento.
Consente inoltre di effettuare dei controlli da parte delle autorità preposte sui seguenti servizi:

  • Attività di raccolta e di trasporto rifiuti pericolosi e non pericolosi;
  • Controllo sulla Raccolta e Trasporto dei propri rifiuti pericolosi;
  • Svolgimento delle operazioni di recupero e smaltimento dei rifiuti pericolosi e non pericolosi;
  • Svolgimento delle attività di commercio ed intermediazione senza detenzione di rifiuti pericolosi e non pericolosi;
  • produzione rifiuti pericolosi;

Produzione:

  • – Rifiuti non pericolosi derivanti da lavorazioni industriali ed artigianali;
    – Rifiuti non pericolosi derivanti dall’attività di recupero e smaltimento di rifiuti
    – Fanghi prodotti dalla potabilizzazione e da altri trattamenti delle acque, dalla depurazione delle acque reflue e da abbattimento di fumi;
  • Rifiuti pericolosi derivanti da attività agricole con un volume di affari annuo superiore ad € 8.000,00.

L’articolo 190, comma 6, del d.lgs. 152/2006 rinvia al DM 148/1998 per quanto riguarda la regolamentazione di dettaglio. Tale decreto contiene il modello di registro e le relative istruzioni (modello A per le attività di produzione, recupero, smaltimento, trasporto, intermediazione e commercio con detenzione di rifiuti, modello B per le attività di intermediazione e commercio senza detenzione).

Il registro di carico e scarico può essere tenuto anche attraverso sistemi informatici, memorizzando perciò i dati a computer e stampando successivamente su carta formato A4, regolarmente numerata e vidimata e conforme agli allegati A e B al DM 148/1998