SERVECO
RAEE. Raccolta differenziata di apparecchiature elettriche ed elettroniche

Da Novembre 2007 è entrato ufficialmente in vigore anche in Italia il sistema di gestione dei rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche disciplinato dal Decreto Legislativo 151 del 2005, la cui responsabilità è affidata direttamente ai Produttori, come previsto dalla Direttiva Europea (2002/96/CE).

Apparecchiature soggette a normativa

Sono soggette alla normativa RAEE tutte le AEE (Apparecchiature elettriche ed elettroniche) che dipendono, per un corretto funzionamento, da correnti elettriche o da campi elettromagnetici comprese nell’allegato 1A del D.Lgs. 151, destinate ai consumatori finali o a uso professionale, progettate per essere usate con una tensione inferiore a 1.000 volt per la corrente alternata e a 1.500 Volt. per la corrente continua e per le quali la corrente rappresenta la fonte primaria di energia che consente all’apparecchiatura di svolgere le sue funzioni fondamentali.

Esempi di AEE? Visualizza l’Allegato 1B del Decreto.

Sono considerati RAEE anche tutti i componenti, sottoinsiemi e materiali di consumo che sono parte integrante del prodotto al momento in cui si decide di eliminarlo.

Soggetti obbligati

I soggetti obbligati (denominati Produttori) sono tutti i soggetti che, a prescindere dalla tecnica di vendita utilizzata:

• Fabbricano e vendono AEE recanti il loro marchio
• Rivendono con il proprio marchio AEE prodotte da altri fornitori; il rivenditore non è considerato “produttore” se l’apparecchiatura reca il marchio del produttore a norma del punto 1
• Importano o immettono per primo, nel territorio nazionale, apparecchiature elettriche ed elettroniche nell’ambito di una attività.

Il soggetto che produce apparecchiature elettriche ed elettroniche destinate esclusivamente all’esportazione è considerato produttore solo con riferimento ad alcune delle disposizioni contenute nel decreto D.Lgs. e precisamente, agli obblighi di progettazione dei prodotti (art. 4), di iscrizione al registro nazionale dei soggetti obbligati (art.14) e per quanto concerne gli obblighi di informazione (art.13).

Per maggiori informazioni visita il sito CONSORZIO RE.MEDIA
Gestione del recupero, trasporto, trattamento, smaltimento dei RAEE