Grottaglie.
Chiamati alla raccolta. I dati giorno per giorno

Trentaquattro percento.

Tanto dovrà essere la media della raccolta differenziata fino al 30 novembre per la nostra città, affinché possiamo scongiurare la scure dell’aumento dell’ecotassa.

Tutta la città è chiamata a raccolta: le famiglie, le scuole, i cittadini, le attività commerciali, le associazioni sportive, le parrocchie. Tutti dovranno impegnarsi per salvare la città dall’aumento delle tasse. “Il compito che ci siamo prefissi di portare a termine” commenta Ciro D’Alò, sindaco di Grottaglie “è quello di abbassare il conferimento dell’indifferenziato e di aumentare il conferimento della differenziata, attivandoci in tutti i modi affinché la media entro dicembre sia del 34%, una percentuale mai raggiunta dalla città. Questa battaglia, per la quale chiamo a raccolta tutti i cittadini, perché coinvolge davvero tutti noi, è molto importante. Per questo ci metto la faccia in prima persona”.
Le “armi” che saranno utilizzate in questa battaglia saranno diverse: sarà disincentivato il conferimento dell’indifferenziato da parte di coloro che hanno la possibilità di fare la differenziata, come le attività commerciali e saranno inaspriti i controlli e le sanzioni. Saranno messe in campo azioni d’incentivazioni e di premialità: saranno raddoppiati i punti all’isola ecologica per chi conferirà differenziata e saranno attivate, straordinariamente, la raccolta porta a porta del vetro nel centro storico e la raccolta porta a porta nel quartiere Campitelli. Inoltre saranno attivate due competizioni: una tra le classi delle scuole elementari e una tra le associazioni sportive. “Nessuno può sentirsi escluso da questa battaglia” dichiara l’assessore all’ambiente, Mariagrazia Chianura “perché è innanzitutto una battaglia di civiltà. Grottaglie ha l’occasione di far risparmiare i cittadini e contemporaneamente di incrementare il proprio impatto sull’ambiente, che da sempre è a cuore di questa amministrazione. Se vogliamo che la nostra città sia smart, dobbiamo iniziare dalla sostenibilità. Iniziamo con arrivare entro il 30 novembre al trentaquatto percento di differenziata”.

Qui sotto i dati aggiornati giorno per giorno.