Nuovo Coronavirus: come smaltire i rifiuti se si è positivi o in isolamento

Nuovo Coronavirus: come smaltire i rifiuti se si è positivi o in isolamento
14 Marzo 2020 Redazione

L’Istituto Superiore di Sanità pubblica le istruzioni e un vademecum. Primo punto, abbandonare (temporaneamente) la differenziata.

L’Istituto Superiore di Sanità ha redatto una breve guida su come smaltire i rifiuti ​quando si è positivi al coronavirus e in isolamento domiciliare.

Se si è positivi o in quarantena obbligatoria, scrive l’Iss, “​Non differenziare più i rifiuti di casa tua. ​Utilizza due o tre sacchetti possibilmente resistenti (uno dentro l’altro) all’interno del contenitore utilizzato per la raccolta indifferenziata, se possibile a pedale. ​ Tutti i rifiuti (plastica, vetro, carta, umido, metallo e indifferenziata)”. Anche i fazzoletti o i rotoli di carta, le mascherine, i guanti, e i teli monouso “vanno gettati nello stesso contenitore per la raccolta indifferenziata”.

​Indossando guanti monouso “chiudi bene i sacchetti senza schiacciarli con le mani utilizzando dei lacci di chiusura o nastro adesivo. ​Una volta chiusi i sacchetti, i guanti usati vanno gettati nei nuovi sacchetti preparati per la raccolta indifferenziata (due o tre sacchetti possibilmente resistenti, uno dentro l’altro). Subito dopo lavati le mani. ​Fai smaltire i rifiuti ogni giorno come faresti con un sacchetto di indifferenziata”. ​Infine, recita il vademecum, “gli animali da compagnia non devono accedere nel locale in cui sono presenti i sacchetti di rifiuti”.

Dunque in sintesi, l’Istituto Superiore di Sanità elenca questi consigli per gestire al meglio i rifiuti quando si in stato di isolamento o si è positivi al Covid-19:

  1. Non differenziare più i rifiuti di casa tua.
  2. Utilizza due o tre sacchetti possibilmente resistenti (uno dentro l’altro) all’interno del contenitore utilizzato per la raccolta indifferenziata, se possibile a pedale.
  3. Tutti i rifiuti (plastica, vetro, carta, umido, metallo e indifferenziata)vanno gettati nello stesso contenitore utilizzato per la raccolta indifferenziata.
  4. Anche i fazzoletti o i rotoli di carta, le mascherine, i guanti, e i teli monouso vanno gettati nello stesso contenitore per la raccolta indifferenziata.
  5. Indossando guanti monouso chiudi bene i sacchetti senza schiacciarli con le mani utilizzando dei lacci di chiusura o nastro adesivo.
  6. Una volta chiusi i sacchetti, i guanti usati vanno gettati nei nuovi sacchetti preparati per la raccolta indifferenziata (due o tre sacchetti possibilmente resistenti, uno dentro l’altro). Subito dopo lavati le mani.
  7. Fai smaltire i rifiuti ogni giorno come faresti con un sacchetto di indifferenziata.
  8. Gli animali da compagnia non devono accedere nel locale in cui sono presenti i sacchetti di rifiuti.

Se NON sei positivo al tampone e NON sei in quarantena:

  1. Continua a fare la raccolta differenziata come hai fatto finora.
  2. Usa fazzoletti di carta se sei raffreddato e buttali nella raccolta indifferenziata.
  3. Se hai usato mascherine e guanti, gettali nella raccolta indifferenziata.
  4. Per i rifiuti indifferenziati utilizza due o tre sacchetti possibilmente resistenti (uno dentro l’altro) all’interno del contenitore che usi abitualmente.
  5. Chiudi bene il sacchetto.
  6. Smaltisci i rifiuti come faresti con un sacchetto di indifferenziata.

CENTRI COMUNALI DI RACCOLTA

Inoltre, al fine di prevenire possibili trasmissioni di infezione e tutelare la salute delle persone, fino al 3 aprile 2020, i CCR gestiti dalla Serveco consentiranno l’ingresso 1 utente per volta.

Per limitare i disagi all’utenza, si consiglia di:

■ conferire i propri rifiuti differenziati solo in casi strettamente necessari e per quantitativi di una certa consistenza

■ evitare assembramenti all’esterno del CCR mantenendo una distanza di almeno 1 metro tra le persone

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.